lunedì 4 aprile 2011

I complotti delle saghe, maledizione!


Persino le saghe complottano oggigiorno. Decidono che i "nuovi episodi" devono uscire tutti insieme. Questo io lo chiamo "attentato ai lettori compulsivi". Panico. Ecco i responsabili del complotto:


Subject # 1: Artemis Fowl, protagonista dei sei (ora sette) romanzi di Eoin Colfer. Artemis era un ladro. Era un ragazzino prodigio. Ora è cresciuto e si è trasformato in un novello Robin Hood e ha fatto dell'impegno ecologico il suo nuovo credo. Insieme al maggiordomo Leale (in originale Butler) e all'agente LEP (Libera Eroica Polizia) Spinella Tappo si getta in ogni avventura possibile, tra demoni, warlock, folletti, centauri e "semplici" criminali. Il suo nuovo episodio si chiama Artemis Fowl e il morbo di Atlantide, in uscita in questi giorno per Mondadori. Non lo recensirò qui perché lo farò su altri lidi. Se vi interesserà il mio parere... Stay tuned!



Subject # 2: Bartimeus, demone, un essere a cui penso ogni volta che vedo una viennetta, e chi ha letto la Trilogia di Bartimeus, di Jonathan Stroud (Salani) di sicuro ricorda perché. Per conoscerlo vi consiglio in particolare L'amuleto di Samarcanda, il primo, che forse è il miglior incipit che io abbia mai letto in assoluto. E Bartimeus è Bartimeus. E ora esce un prequel, L'anello di Salomone. Non storcete il naso all'idea di un prequel, Stroud gode della mia piena fiducia!



Subject # 3: Drago. O custode. O Robin Hobb. Non ho ancora letto il primo episodio delle sue Rain Wild Chronicles (sono ancora impegnata nella rilettura dei Lungavista), ma recupererò. Presto. Intanto è uscito da poco Il rifugio del drago.

Il complotto deprime e perplime. Dopo aver terminato La ragazza gigante della contea di Aberdeen di Tiffany Baker (Zero91), la cui recensione è su Fantasy Magazine, sto rileggendo Il viaggio dell'assassino di Robin Hobb, Fanucci. Proseguo l'esperimento Terry Pratchett in treno con Piedi d'Argilla (Tea).

Prossimamente medito di leggere proprio il mio caro Artemis... Nonché, probabilmente altro di Martin Millar. Vi aggiornerò.

Post Scriptum: non ho scritto molto ultimamente. Pardon. Non ho molta voglia di scrivere. In compenso leggo tantissimo, come ogni buon "lettore compulsivo" dovrebbe fare. Saluti compulsivi a tutti!



7 commenti:

Chiara ha detto...

Di Bartimeus avevo letto il primo.
Però non è che avesse appassionato molto..eh..

Bookaholic ha detto...

Io l'ho trovato divertentissimo *_*
Poi de gustibus ;)

Samara ha detto...

anch'io sto scrivendo poco sul mio blog, ma come te sto leggendo un sacco :-P
spero che Terry Pratchett ti stia piacendo; io invece ho letto il secondo capitolo della saga dei Lungavista e l'ho trovato eccezionale!!! :-)
presto leggero' il volume conclusivo.. prima deve passarmi un po' il nervoso causatomi da quel moccioso arrogante di Regal! :-P

Bookaholic ha detto...

Eh Samara, il personaggio più odioso però secondo me resta il Kyle Haven di Borgomago... Leggi e mi dirai! Il secondo è il meglio della saga secondo me, il terzo inizia a rilento, ma mantiene intatte le sue suggestioni. L'ho iniziato sabato scorso e ho superato ieri pg. 500

(ps se ti serve Borgomago fai un fischio)

Samara ha detto...

la saga di Borgomago ce l'ho in ebook perche' la Fanucci li aveva pubblicati a pezzi; ho invece gia' acquistato i primi due romanzi della trilogia dell'uomo ambrato, di cui uno autografato dall'autrice ;-)
li leggero' presto :-)

MagicamenteMe ha detto...

Cavolo... mi ero persa l'uscita del prequel di Stroud!
Per fortuna che Colfer non ho mai iniziato a leggerlo.
Sono tremendamente indietro con le saghe della Hobb :(

MagicamenteMe

Bookaholic ha detto...

@Samara: quelli non li ho ancora letti! Spero di farlo presto, però volevo andare con ordine...

@Magic: ora invece, grazie al mio post sai di Stroud :-P
Colfer vale la pena, almeno i primi tre sono già in economica!
Con la Hobb sono un po' indietro anche io, perché cerco di leggerla quando so di avere un po' di tempo da dedicarci. In questo periodo però sono riuscita a leggere i Lungavista praticamente al ritmo di un libro a settimana, e non so come ho fatto o.O
Forse è per questo che scrivo meno sul blog, leggo di più ;)