giovedì 6 giugno 2013

La confraternita del pugnale nero di J.R. Ward: ossessione è dir poco

Buona giornata compulsiva a tutti,
è una Bookaholic afflitta da un un disturbo gravissimo a parlarvi, un disturbo chiamato FANGIRLING. Vorrei dedicare due paroline alla saga della Confraternita del pugnale nero di J.R. Ward, pubblicata in italiano da Mondolibri e poi acquisita da Rizzoli, in originale Black Daggere Brotherhood (BDB). 

Da sinistra: Zsadist, Phury, Thorment, Wrath, Rhage, Vishous e Butch



Che dire di questi libri, la prima a consigliarmeli è stata Chiarella che mi aveva avvertito: questi libri - mi aveva detto - danno assuefazione. Forse ho preso le sue parole troppo alla leggera, ma ho dovuto ricredermi. Questi libri danno assuefazione. L'hanno data a me e ora anche alla compagna di sventura Magicamente Me, che a onor del vero aveva già iniziato a leggere l'altra saga della Ward, Fallen Angels (che ovviamente fa ora parte della mia wishlist). Ecco i libri di cui si compone la saga:

Edizione Rizzoli con titoli Mondolibri tra parentesi
(a eccezione degli ultimi due)

Risveglio (su Wrath e Beth) (Dark Lover)
Quasi tenebra (su Rhage e Mary) (Lover Eternal)
Porpora (su Zsadist e Bella) (Lover Awekened)
Senso (su Butch e Marissa) (Lover Revealed)
Possesso (su Vishous e Jane) (Lover Unbound)
Oro e sangue (su Phury e Cormia) (Lover Enshrined)
La guida definitiva (contenente la novella Father Mine su Zsadist, Bella e Nalla)
Riscatto (su Revhenge e Elehna) (Lover Avenged)
Tu sei mio (su John Matthew e Xhex) (Lover Mine)
Ferita (su Payne e Manny Manello) (Lover Unleashed)
Lover Reborn (su Thorment e No'One)
Lover at Least (su Qhuinn e Blay, inedito in Italia, pubblicato a marzo 2013 in USA)

I primi due volumi sono una sorta di introduzione al mondo della BDB, ma è leggendo Porpora che scatta qualcosa: un po' perché il protagonista maschile è uno dei più riusciti all'interno della serie, un po' perché dopo due libri sono già consolidati alcuni meccanismi narrativi che all'inizio non risultano chiari. Sta di fatto che da lì in avanti il colpo di fulmine è scattato ed è stato impossibile tirarmi fuori da questa lettura. L'aspetto più sbalorditivo di questa saga è che non si tratta di "semplice" paranormal romance: esiste una trama che va molto al di là della love story tra i due personaggi a cui è dedicato il libro. La Ward inserisce collegamenti e cenni che non vengono approfonditi e restano volutamente dietro le quinte per essere sviluppati in seguito. Si ha l'impressione di un affresco corale progettato fin nei minimi dettagli, dettagli che possono sfuggire a una lettura poco attenta. Scopriremo mai a che servono e soprattutto cosa contengono le bare abbandonate nel garage della residenza della Confraternita? E conosceremo mai di persona il confratello impazzito Muhrder, a cui si accenna nel corso dei libri? Lassiter comparirà anche nella saga Fallen Angels? 

Nel momento in cui scrivo non sono disponibili in rete spoiler in grado di indicare quale sarà la prossima coppia protagonista né (mi è dato capire) dettagli sul prosieguo della storia, fatta eccezione per alcune rivelazioni fornite dall'autrice molto, molto vaghe. Sono, lo ammetto, in crisi d'astinenza, e questo post vuole essere catartico. 

Non si può fare le due di notte per leggere un paranormal romance. Eppure con la BDB questo e altro. 

Me ne torno a fangirlare (Team Z e Team V), e porgo saluti compulsivi e astinenti a tutti.
B.



8 commenti:

MagicamenteMe ha detto...

Z per tutta la vita. <3

Mi piacciono questi libri - a parte le scene di sesso che alla fine sono sempre le stesse, andiamo un po' di fantasia - perché l'autrice non si prende troppo sul serio e infarcisce i libri di ironia.
In mezzo ai loro drammi c'è sempre una risata.
Anche le imprecazioni non danno assolutamente fastidio e alla fine sembra quasi di sentirli i fratelli che dicono: col cazzo!

ADORO

Bookaholic ha detto...

Perché loro c'hanno sto linguaggio un po' da RAPPER... Ascoltano tutto sto hip hop, anche se li immagino un po' palliducci :)

Chiarella ha detto...

Io me li immagino molto tamarri.
Anche se tutta quella pelle non sta bene con il rap.

Il libro su Z è stata la svolta.

Cmq l'altra serie è meno bella, almeno per adesso.

Katiu R. ha detto...

Io ho ben presente le copertine, ma non mi sono ancora avvicinata ..

Bookaholic ha detto...

@Chiarella: hai ragione, li avrei visti di più ad ascoltare metal

@Katiu: avvicinati di corsa perché conoscendo i tuoi gusti in fatto di libri dovrebbero proprio piacerti!

MagicamenteMe ha detto...

Ha ragione Chiara.
La serie degli angeli caduti mi è piaciuta ma non regge il confronto con la Confraternita.
Questa serie è molto più coinvolgente

Bookaholic ha detto...

Posso solo auspicare che anche per la serie Fallen Angels ci siano i primi due volumi che sono di rodaggio e che successivamente la serie prenda il volo! In fondo anche nella BDB i primi due volumi non erano eccezionali, la Ward è andata per gradi, anche perché secondo me con i primi libri l'editore le dava meno spazio di manovra

Princesse P ha detto...

Beh il personaggio di V ancora non l'ho approfondito però...amo TANTO Z!