venerdì 12 luglio 2013

Letture estive: poser in spiaggia, bimbaminkia sul reader

Buon pomeriggio compulsivo a tutti,
è una Bookaholic di ritorno da una visita oculistica che vi scrive, chiedendovi perdono preventivo per gli errori di battitura che di certo infilerà in questo post. Eppure questo post andava scritto proprio oggi, e per un motivo semplicissimo: da domani il blog è in pausa estiva.

Che dire, i libri "fiqui et intellettuali" per fare la poser in spiaggia li ho presi, l'ebook reader è pieno fino a scoppiare di paranormal romance e young adult trash che più trash non si può, quindi sono pronta a partire. Ecco i libri selezionati a uso poser:
- Adelbert von Chamisso Storia straordinaria di Peter Schlemihl
- Jules Verne Una fantasia del Dottor Ox
- Joseph Roth Fuga senza fine
- Oscar Wilde Il fantasma di Canterville e altri racconti
- Mary Wollestonecraft Sui diritti delle donne
Dite che il fatto che tranne l'ultimo siano tutti della collana "La biblioteca di Repubblica" (dell'anno scorso per giunta!) vanifica lo scopo? Notare bene che l'ultimo ha come unica differenza di essere uscito in allegato al Corriere.

Nel reader abbonda pattume vario che non so se avrò il coraggio di leggere davvero. In mezzo al pattume c'è anche qualcosa di decente, ma non ho ancora programmato nulla, tanto i libri sono tutti lì ad aspettare il loro turno. Intanto procedo con la lettura in parallelo di due libri che non hanno assolutamente nulla in comune l'uno con l'altro: Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald (letto a causa di una immotivata e improvvisa passione per gli anni Venti) e Lover at Last, undicesimo romanzo della saga della Confraternita del pugnale nero di J.R. Ward, ancora inedito in italiano e che sto leggendo in inglese.

Prima di salutarvi, vi chiedo: e i vostri libri estivi quali sono/saranno? Ma soprattutto, come saranno? Da poser intellettualoide o da bimbaminkia senza remore?

Buone letture estive a tutti
e buone vacanze (anche se le due cose se i libri sono giusti spesso coincidono)

B.


3 commenti:

MagicamenteMe ha detto...

Le mie letture estive dipenderanno molto dalle sfide... per ora sento il bisogno di un thriller truculento o un bel libro di spionaggio/tecnologico che tanto non ci capisco niente.

nuvolette ha detto...

Sui diritti delle donne è roba da poser seria! Tra l'altro mi incuriosisce, quindi attendo commenti.
Io porterò in vacanza la Ward, ma non solo, vorrei leggere l'ultimo di Bianchini, l'ultimo della Addison Allen, Il seggio vacante della Rowling, un paio di chick lit... niente libri da poser sotto l'ombrellone che tanto andiamo in montagna ;-)

Patalice ha detto...

le mie letture estive sono state tante ed un po' "forzate", nel senso che mi ero data l'ordine di leggere grandi classici e li sto approcciando con piacere... ora è il momento di "Notredane de paris"... un bel paccozzo