lunedì 30 agosto 2010

ANTENATI, ERNEST E... J.K. ROWLING!


Salve a tutti, sono una lettrice compulsiva e nello scorso post avevo esaltato il piacere della rilettura. Con grande gioia, vi annuncio di esser passata a un livello successivo: ora, oltre a rileggere libri già letti, ricompro libri già letti in nuove e aggiornate edizioni.

Un non meglio identificato guru del marketing della Salani ha recentemente ideato una nuova edizione di Gli animali fantastici: dove trovarli e Il Quidditch attraverso i secoli, appendici della saga di Harry Potter scritte (sotto pseudonimo) da J.K. Rowling. Da brava potterfan, dei suddetti possiedo da tempo la vecchia edizione. La settimana scorsa ho deciso che non poteva mancarmi la nuova, dotata di una veste grafica decisamente più accattivante, che la rende ideale da sistemare in libreria di fianco a Le fiabe di Beda il Bardo. Inoltre, per entrambi i libricini, i diritti d'autore appartengono all'associazione benefica Comic Relief.

Non finisce qui: ho sempre apprezzato la Trilogia degli Antenati di Italo Calvino, ma Il Cavaliere Inesistente e Il Visconte Dimezzato li avevo presi in biblioteca e Il Barone Rampante è una copia ormai molto vecchia e stropicciata. Ho dunque approfittato della nuova edizione Mondadori nella collana per ragazzi Oscar Mondadori Junior: il fascino dei libri illustrati...

Da ultimo, ho riletto L'importanza di chiamarsi Ernest, di Oscar Wilde, che apprezzo sin dai tempi de L'importanza di chiamarsi Papernesto, anni fa su Topolino. Edizione Bur, con testo inglese a fronte. Non si dica che vengo attirata solo da copertine e illustrazioni!

Saluti compulsivi a tutti!

15 commenti:

Anonimo ha detto...

L'importanza di chiamarsi Ernesto mi manca. Quasi quasi approfitto degli sconti in libreria... vuoi che non trovi un'edizione o mondadori o bur in offerta?
Lo sto pensando da quando ho visto che un altro forumista l'ha letto recentemente

MagicamenteMe

Bookaholic ha detto...

Marco? Sì, gliel'ho prestato io ;)
Ti consiglio l'edizione Bur, è più resistente e in quella Mondadori non ricordo se c'era anche il testo inglese ;)

C'è anche un film di qualche anno fa con Judi Dench, Colin Firth e Rupert Everett.

Marco Guadalupi ha detto...

Sono dei bastardi spilla soldi. Francamente mi sento un po' fesso a cascarci, ma sono troppo fan e non riesco a essere lucido. Mi capite?
Sono stati comunque un regalo...

Bookaholic ha detto...

Sì, purtroppo anche se il contenuto è pressapoco identico le cover sono troppo sfiziose... Sarebbe anche il caso di mettere una faccina, questa qua *_*

Anonimo ha detto...

si, il film lo conosco ^__*
MagicamenteMe

Bookaholic ha detto...

Sì, lo supponevo, eheh :-P

Anonimo ha detto...

Capisco questo tipo di malattia, anch'io ho letto più volte lo stesso libro, ad esempio Il grande Gatsby (Fitzgerald), L'estate incanta (Bradbury), Il ritratto di Dorian Gray (Wilde), Paula (Allende), Soffocare (Palahniuk) ecc. Per non parlare che ho parecchie edizioni dei racconti, delle commedie e delle poesie di Wilde... ;)

Anyanka

http://apiedinudi.splinder.com

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

Il testo a fronte in inglese? Che dire, ci diamo alle letture impegnative! Io ora proprio non avrei la testa per leggere in lingua... Cmq buona lettura!

Bookaholic ha detto...

@Anyanka: mi hai beccato sul Ritratti di Dorian Gray: non sono proprio riuscita a leggerlo, ho dovuto lasciarlo dopo poche pagine :(

@stanzainfondoagliocchi: ... alla fine ho letto solo la parte italiana... (faccina imbarazzata) la parte inglese la riservo alla prossima vita ;)

Vele/Ivy ha detto...

Nooooooo, le edizioni illustrate di Calvino, il mio autore preferito! SBAV! Dov'è la libreria più vicina??

Bookaholic ha detto...

Ti consiglio di sfogliarle, se le illustrazioni ti piacciono... Procedi all'acquisto ^__^

Anonimo ha detto...

Ma no, è stupendo. Certo, è una letteratura, se vogliamo, un po' datata, ha molte, tante, descrizioni, però è stupendo!;)

Anyanka

Bookaholic ha detto...

Eh... De gustibus :-P

Nel frattempo sto rileggendo Jedelsian Arconero nell'Isola di Mezzaluna, alternato alla Trilogia del Sicario (che invece sto leggendo per la prima volta). Due libri molto diversi, forse proprio per questo adatti a una lettura contemporanea...

Silvia ha detto...

Io ho la mania di comprare diverse edizioni dei libri di Jane Austen: quando vedo una nuova versione con una copertina che mi piace... non resisto! Ed è una mania che ho anche per le copertine cinematografiche: per esempio quelle di Newton Compton dei classici con in copertina le scene dei film tratti dal libro... adoro!

Oddio, me la ricordo anche io la versione di Topolino de L'importanza di chiamarsi Papernesto!!! Per anni ho avuto il rimpianto perché non avendo comprato il numero successivo... non avevo letto come andava a finire la storia!!!! (poi per fortuna ho letto l'originale di Wilde!!).

;-)

Bookaholic ha detto...

Per fortuna c'è il testo di Wilde ;)
Di Papernesto rimpiango le prima pagine del primo numero, che se ne sono venute anni or sono... (E dopo si sono perse, ovviamente)